Tu sei qui: Home News Mostra "L'arborea metafora. L'Albero della Libertà del Castello Estense"

Mostra "L'arborea metafora. L'Albero della Libertà del Castello Estense"

Dal 18 maggio al 16 giugno presso il Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara

Sabato 18 maggio ha aperto al pubblico, al Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara, la mostra “L’ARBOREA METAFORA. L’Albero della Libertà del Castello Estense”, promossa dal Comitato ferrarese dell’Istituto per la storia del Risorgimento Italiano e dall’Associazione Ferrariae Decus, in collaborazione con il Comune di Ferrara (Museo del Risorgimento e della Resistenza) e la Fondazione Ferrara Arte.

La mostra, curata dal prof. Luigi Davide Mantovani, ricostruisce il fenomeno della eccezionale diffusione degli Alberi della Libertà in Francia ed in Italia alla fine del ‘700, quali primari emblemi dell’ideologia liberale repubblicana e sedi per feste, matrimoni, discorsi rivoluzionari e perciò bersagli degli attentati dei controrivoluzionari.

Durante i lavori di restauro del Castello Estense nel 1995, nella parete di una stanza a volte del piano ammezzato, nei pressi della Torre Marchesana in passato adibita a prigione, sono stati scoperti alcuni graffiti. Le immagini, in nero e rosso, rappresentano un Albero della Libertà, protetto da un soldato in divisa del periodo del governo francese cisalpino e, intervallata dal varco di una porta realizzata in tempi successivi, la scena di una fucilazione di un condannato, ai piedi di una croce, con un corteo di incappucciati in preghiera.

Da una ricerca storica è emerso che nel 1798 venne fucilato, presso le mura di San Paolo, un prete, don Pietro Maria Zanarini di Varignana (Bologna), per aver abbattuto due Alberi della Libertà, dopo essere stato giudicato da un tribunale che aveva sede nel Castello Estense.

L’esposizione suggerisce l’auspicio del completo recupero di un ambiente, dalla forte valenza storica, che potrebbe essere inserito nel percorso museale.

Il materiale storico documentario è costituito da stampe, incisioni, bandi, manifesti, libri, manoscritti inediti, medaglie. Sono esposte alcune opere pittoriche, a tecnica mista, realizzate da Matteo e Nicola Nannini, artisti centesi, che si sono ispirati alla narrazione ed ai graffiti parietali.

I materiali potrebbero costituire, in futuro, una nuova sezione del Museo del Risorgimento dedicata al  periodo cispadano – cisalpino – napoleonico.

 

La mostra è dedicata, con affettuosa memoria, a Franco Farina.

_____

L’ARBOREA METAFORA.

L’Albero della Libertà del Castello Estense


Dal 18 maggio al 16 giugno 2019

Orari

Dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00

Chiuso lunedì

 

Enti promotori

Istituto per la storia del Risorgimento Italiano – comitato di Ferrara

Associazione Ferrariae Decus

 

In collaborazione con

Comune di Ferrara (Museo del Risorgimento e della Resistenza)

Fondazione Ferrara Arte

 

Curatore

Prof. Luigi Davide Mantovani

 

Informazioni

Museo del Risorgimento e della Resistenza

Corso Ercole I d’Este, 19

0532-244922

Strumenti personali
Fatti riconoscere