Il castello di San Michele

Castello di San Michele
Era il 29 di settembre del 1385, giorno di San Michele, quando il marchese Nicolò II diede il via alla costruzione di una potente fortezza.

Nel maggio di quell’anno una violenta rivolta popolare si era conclusa tragicamente con il linciaggio di Tommaso da Tortona, consigliere fiscale del marchese. In quell’occasione non era stata messa in discussione la Signoria, ma Nicolò II aveva avvertito la fragilità della sua posizione e aveva letto in quell’episodio il segreto tramare di pericolosi avversari politici. L’Estense ritenne di doversi dotare di una potente macchina repressiva, monito e freno per qualunque tentativo di ribellione.

Bartolino da Novara, “inzegnere di corte”, già famoso costruttore di chiese e fortificazioni, progettò il Castello di San Michele a partire da un recente, probabilmente già da lui stesso ideato, nucleo

Leggi il resto